martedì 22 settembre 2015

Eunuchi e/o gay?

Sacerdoti Vergini!



La frase di Gesù riferita dall’evangelista Matteo (19,12), per capire il passo bene bisogna leggerlo almeno dal 19,9…

Matteo19,10
 9 Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un'altra commette adulterio».
10 Gli dissero i discepoli: «Se questa è la condizione dell'uomo rispetto alla donna, non conviene sposarsi». 
11 Egli rispose loro: «Non tutti possono capirlo, ma solo coloro ai quali è stato concesso. 
In  questa affermazione di Gesù specifica una cosa fondamentale e estremamente importante dicendo che non tutti possono comprendere, cioè conoscere la verità, ma solo coloro ai quali viene concesso da Dio. Fa capire anche che non basta l’intelligenza, la cultura per comprendere le cose, ma solo a chi Dio le rivela vengono comprese nella loro interezza.
Questo significa che non a tutti gli uomini Dio rivela tutto, ma solo ad alcuni, a coloro che egli sceglie.  

12 Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini, e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca».

29 Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna.

………………………..
Il fatto che dica “vi sono infatti”, significa che sta ancora parlando del discorso precedente, legato al tradimento della moglie.  Evidentemente questo discorso ha qualche legame con il precedente,  ed indica un esempio. Infatti le tre tipologie indicano un esempio di questo tipo di soggetti, gli eunuchi.
E questo fa capire che gli apostoli molto probabilmente gli hanno posto una domanda che era un affermazione su questo argomento, sempre legato al discorso precendente del tradimento, perché altrimenti non avrebbe detto “Vi sono Infatti.”

Leggiamo bene la frase e cerchiamo bene di capire cosa sta dicendo !

12 Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini, e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca».

Intanto vediamo di sapere secondo la scienza attuale che cos’è un eunuco?
E’ un soggetto che ha subito castrazione fisica(principalmente), cioè asportazione delle ghiandole produttrici ormoni e il seme (testicoli) o (ovaie). In sostanza nella frase di Gesù esiste questo soggetto: “e vi sono eunuchi che sono stati resi così dagli uomini” “resi” indica trasformati, cambiati non solo fisicamente ma anche psicologicamente.

Sappiamo che esistono in un certo senso anche eunuchi, incapaci di fecondare una donna, per cause genetiche ed impossibilità di trasmette il proprio patrimonio genetico. Ed anche in questo caso, lo prevede Gesù dicendo: “che sono nati tali dal grembo della madre”, si riferisce esattamente a problemi genetici che inducono l’essere umano a non poter aver prole, i più simili a questa morfologia sono per caratteristiche di similitudine ai castrati, i klinefelter.

Gesù però dice che esiste un terzo gruppo di esseri umani che sono destinati ad essere tali, per causa di Dio stesso: “e vi sono eunuchi che si sono resi eunuchi a causa del regno dei cieli».

Le parole di Gesù sono chiare, dice: “che si sono resi eunuchi” cioè che sono diventati per loro volontà eunuchi , per rinunciare alla vita coniugale con una donna, hanno rinunciato ai piaceri della carne per sposarsi con Dio stesso, in sostanza è questo quello che intende dire, non dice che è Dio che li rende tali, no! Dice che sono loro che si rendono tali agli occhi di Dio, per cui acquistano meriti innanzi a Cristo.

Quindi ci sta dicendo che tutti i tre tipi di Eunuchi sono adatti per essere sacerdoti, perché ovviamente un effeminato, per castrazione fisica, un  geneticamente alterato,  hanno carattere docile, rispetto a coloro che sono normali, ma questi due tipi, hanno agli occhi di Dio meno meriti, rispetto a chi è normale e lo fa capire proprio dall’ultima frase, “vi sono eunuchi che si sono resi eunuchi a causa del regno dei cieli».

Quindi costoro hanno molti più meriti, perché per loro rinunciare ai piaceri della carne per  divenire “amanti” di Dio, è molto più difficile; per questo sono premiati. Rispetto a coloro che lo diventano per evirazione fisico o mentale, si perché nel discorso dei soggetti evirati dalla società non è escluso il soggetto che si “evira” mentalmente e non fisicamente, e questo indica proprio i gay.

Gesù senza usare termini che a quei tempo non esistevano lo ha fatto capire egualmente. Quindi dice che nella chiesa posso entrare anche questi soggetti perché sono più docili rispetto agli altri, però ovviamente sempre che vengano rigorosamente rispettate certe regole di non promiscuità e ovviamente le regole insite nella sacra scrittura.

E’ assai difficile per uno soggetto che ha subito l’evirazione mentale o fisica, non riesca a compiere peccato, dato che la sua natura psicofisica è compromessa, però nulla è impossibile.  

Nel profeta Isaia Dio promette: «Agli eunuchi che osservano i miei sabati, preferisco le cose di mio gradimento e restano fermi nella mia alleanza, io concederò nella mia casa e dentro le mie mura un posto e un nome meglio di figli e figlie» (56,4-5; e anche nel libro della Sapienza(Siracide) 3,14).

Per cui Gesù preferisce come Lui fa notare l’ultimo gruppo,  “vi sono eunuchi che si sono resi eunuchi a causa del regno dei cieli».

 “A causa del regno dei cieli” il termine causa non è inteso come volontà di Dio … ma per volontà propria a sostegno delle motivazioni di Dio per sua gloria e la salvezza degli uomini. Eccetto i soggetti chiamati da Dio stesso.

In Apocalisse: (14,4) «Questi sono coloro che non si sono contaminati con donne; infatti sono vergini»  cosa intende dire?

Ma è molto semplice tutti coloro che non si danno alla carne, cioè alla contaminazione con il sesso femminile, sono considerati vergini. C’è una specificità in questa frase, si parla solo di donne,” contaminati con donne” questo significa che c’è un richiamo al peccato originale. Se l’uomo Vergine si contamina con donne esso perde la sua verginità, perché fu Eva a contaminare Adamo, non viceversa, per questo fa questa specifica. E ciò sta ad indicare che è la donna che è portatrice del peccato originale non l’uomo, e che esso lo acquisisce per nascita, come per dire se l’uomo nascesse senza la donna non avrebbe il peccato originale, ma  ciò non è possibile. Per cui tutti gli esseri umani a causa di Eva avranno il peccato originale, perché nati da donna.  

Diverso è il caso della Madre di Gesù che nasce da donna ma con intervento divino, per cui viene  purificata ed adattata ad essere culla di un Dio, quindi senza macchia.

Per quale ragione Gesù avrebbe pronunciato questa frase curiosa?
La chiesa pensa ipoteticamente che sia stato insultato causa del fatto che non era sposato, forse con qualche epiteto pesante dato che andava in giro solo con gli apostoli, per cui lui si è difeso rispondendo in quel modo.

Non è questa la motivazione, che si cela invece in qualcosa di affine al discorso precedente legato strettamente al contenuto del testo stesso, gli apostoli probabilmente si sono trovati innanzi a soggetti che avevano questi problemi e hanno semplicemente chiesto a Gesù se qualcuno di questi potesse far parte del loro gruppo e ovviamente Gesù, ne porta un esempio e ne fa distinzione, non dicendo che nessuno di loro può entrare, ne che uno solo può entrare, ma specifica ognuno dei tre casi, posando però l’attenzione soprattutto sull’ultimo.  Senza però esclude gli altri, come per dire che se l’essere umano resiste alla sue passioni, nessuno gli vieta di seguire Cristo e divenirne parte con esso.

Gesù con questo discorso vuol far capire che coloro che diventano sacerdoti di Dio, devono essere come eunuchi nello spirito e nella psiche, ma fa capire che preferisce che l’uomo o la donna non siano accompagnati da altro essere umano, proprio perché esso predilige i/le vergini, proprio per le ragioni descritti in Apocalisse, in pratica espansibile così; «Questi sono coloro che non si sono contaminati con donne; infatti sono vergini»  Se l’eunuco sacerdote per causa di Cristo o proprie, si da ad una donna, esso assume in se il peccato di impurità(originale), divenendo non più Vergine e perdendo anche la possibilità di entrare nel regno dei cieli, questo è in sostanza il vero senso del monito..
 Il discorso dei vergini o delle vergini è legato anche ad altri concetti sempre espressi in Apocalisse.

Quindi i sacerdoti non possono essere gay, se si mantengono Vergini, non solo perchè non contaminati da donne, anche perchè non contaminati da uomni come dice in Isaia, però non esclude che non possano aver tendenze ad esserlo. 

In breve Dio accetta tutti nella sua chiesa, a patto che nessuno si contamini l'un con l'altro. 

………………………..

A mio parare sarebbe bene per proteggere la chiesa vera, nei tempi attuali, proprio a casa della perversione delle società in ogni ordine e grado sarebbe meglio che coloro che hanno questi problemi rimangano fuori dalla chiesa, un domani quando il mondo sarà tornato alla sua origine tutto può riprendere il suo corso normale, perché ci sarà una mentalità diversa.