sabato 17 gennaio 2015

La lavanda dei piedi … un investitura un fondamento!- Come un sacerdote riceve il potere divino!

Il fondamento essenziale , 
per divenire sacerdote!!!!


fonte foto

Giovanni 13,1-20

Gli rispose Gesù: «Se non ti laverò, non avrai parte con me». 

Intanto la parola lavare indica il rendere pulito, eliminare lo sporco, cioè rendere bianco, eliminare il peccato,  rendere puro …. Il senso del lavare, indica il rendere puro.
Poi dice “non avrai parte di me” significa che non può diventare partecipe della sua gloria.  Curioso l’abbinamento delle due parole avrai - parte … avere parte cioè diventare parte di qualcosa, far parte, non farai parte di me, cioè non sarai dei miei … 
cioè non ti potrò riconoscere come uno dei miei.

In pratica Gesù dice:  Se io non ti rendo puro, senza peccato, cioè se non ti tolgo il peccato, non potrò riconoscerti come uno dei miei.  

Cioè non potrai entrare nel mio regno!

In pratica questa lavanda dei piedi assume un valore di sigillo, cioè Cristo mediante questa operazione pone un sigillo sui suoi, quindi la lavanda dei piedi è necessaria per poter divenire parte di Cristo.

Quando poi dice, 10, “Soggiunse Gesù: «Chi ha fatto il bagno, non ha bisogno di lavarsi se non i piedi ed è tutto mondo;”  precisa che la lavanda dei piedi è proprio indispensabile per rendere puro, cioè togliere il peccato, e porre su quel soggetto il sigillo di Cristo per renderlo e riconoscerlo come parte di Cristo. Cioè di sua proprietà.

Non è solo un atto di umiltà come tutti vogliono farlo passare, è molto di più, è proprio un rito ben preciso, che Gesù insegna agli apostoli e comanda loro di farlo ai loro simili, cioè a tutti coloro che gli apostoli volessero.

Non da preclusione in ciò, però dice: un servo non è più grande del suo padrone, né un apostolo è più grande di chi lo ha mandato.  Gesù ancora una volta distanzia la funzione dell’apostolo da chi è il maestro o padrone e da chi lo manda.

“anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni gli altri” questa parte identifica che ognuno di loro lavando i piedi vicendevolmente trasferisce l’uno all'altro la stessa funzione, in pratica l’uno e l’altro diventano partecipi della medesima natura dell’uno e dell’altro, ma essendo cristo il primo, riconfermano sempre la medesima natura.

Praticamente la lavanda dei piedi, ha una funzione di natura sacerdotale è come un investitura. Diventando parte di Cristo diventano sacerdoti di Cristo!

“Chi accoglie colui che io manderò, accoglie me; chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato».  La frase è molto semplice, chi accoglie un fratello, accoglie cristo, che accoglie il Padre eterno! Quindi accogliendo il fratello si accoglie Padre nel Figlio.

Rimane da capire perché i piedi!
“i piedi vediamo di capirlo! La funzione fisiologica del piede è quella di sorreggere il corpo, ed è l’unica parte del corpo che è la più umile in assoluto, perché fa il suo lavoro senza mai ribellarsi al resto, sempre in umiltà e con grande servizio, sicuramente la funzione del piede va oltre queste parole, i piedi portano avanti la vita e passo dopo passano su di essi si trascorre una vita.  Ma certamente legata alla funzione del piede c’è certamente altro, a che di misterioso, ricordiamo per esempio che Dio disse che mediante il calcagno la vergine avrebbe pestato la testa a satana, come dire che lo avrebbe dominato, ma qui Gesù usa la parola calcagno in senso diverso contrario, quindi sicuramente il piedi ha un funzione molto importante anche se appare poco importante, e secondo il nostro pensare la testa è più importante ed invece Gesù dice a Pietro, ma il resto del corpo te lo lavi da te, mentre io ti faccio mondo, cioè ti purifico partendo dal basso, cioè dal piede. Questo fa capire che legati ai piedi vi è una natura particolare che noi non comprendiamo fino in fondo. Ma i piedi sono anche il fondamento come lo sono le fondamenta di un edificio, purificare il fondamento significa renderlo simile al fondamento di colui che ti manda, di conseguenza si comprende che Gesù stabilisce in ogni apostolo un fondamento in cui Cristo vede in ogni apostolo la sua Chiesa, portato della sua chiesa, ogni apostolo diventa così tutto mondo, cioè tutto perfetto e tutto purificato, se non si compie in ogni seguace di Cristo questo rito, colui che deve essere fondamento non potrà esserlo, e non potrà esser parte di Cristo, cioè non potrà gestire il potere di Cristo per Cristo. Ecco perchè scegli i piedi, perchè sono il fondamento del corpo mistico di Cristo, se i piedi sono purificati, tutto il corpo è purificato perchè un fondamento impuro non può stare su un corpo puro. Quindi la lavanda dei piedi assume un senso molto diverso da quello che la chiesa ha sempre creduto. Non è un atto di umiltà assolutamente è un rito che serve per divenire parte di Cristo, cioè fondamento del corpo di Cristo, e dice se voi lo fate agli altri, sarete beati. Perché portare il fondamento significa trasmettere l'eredità di Cristo nel mondo, cioè rendere puro e casto colui che divine fondamento per altri. 


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
9 Gli disse Simon Pietro: «Signore, non solo i piedi, ma anche le mani e il capo!». 10 Soggiunse Gesù: «Chi ha fatto il bagno, non ha bisogno di lavarsi se non i piedi ed è tutto mondo; e voi siete mondi, ma non tutti». 11 Sapeva infatti chi lo tradiva;per questo disse: «Non tutti siete mondi».



12 Quando dunque ebbe lavato loro i piedi e riprese le vesti, sedette di nuovo e disse loro: «Sapete ciò che vi ho fatto? 13 Voi mi chiamate Maestro e Signore e dite bene, perché lo sono. 14 Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i vostri piedi, anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni gli altri. 15 Vi ho dato infatti l'esempio, perché come ho fatto io, facciate anche voi. 16 In verità, in verità vi dico: un servo non è più grande del suo padrone, né un apostolo è più grande di chi lo ha mandato. 17 Sapendo queste cose, sarete beati se le metterete in pratica. 18 Non parlo di tutti voi; io conosco quelli che ho scelto; ma si deve adempiere la Scrittura: Colui che mangia il pane con me, ha levato contro di me il suo calcagno. 19 Ve lo dico fin d'ora, prima che accada, perché, quando sarà avvenuto, crediate che Io Sono. 20
 In verità, in verità vi dico: Chi accoglie colui che io manderò, accoglie me; chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato».



La mia impressione è che Gesù vuole far capire che alcuni gesti sono molto importanti per trasmettere l'identificazione e l'appartenenza ad un gruppo oltre che trasferire un potere, perchè il gesto della lavanda dei piedi non è inteso come la chiesa erroneamente ha sempre inteso come gesto di umiltà, non centra nulla, non c'è nessuna umiltà in questo gesto!, Ma come vera investitura, una vera approvazione al sacerdozio, e non va fatta a tutti come la chiesa crede, ma dice Gesù gli uni e gli altri cioè tra voi come comunità degli apostoli è il modo per riconoscersi e il modo per approvarsi, quindi fa capire che alla fine del periodo di "studio teorico e pratico " della fede, ci deve essere questa lavanda dei piedi a sancire l'apertura alla vita religiosa, questo è il fondamento che Gesù insegna....  c'è un latro aspetto che Gesù afferma come legge certa e sicura che ogni volta che un membro della comunità viene elevato nel suo ruolo, gli altri lo devono confermare mediante la lavanda dei piedi, infatti nell'espressione vi dovete lavare i piedi l'un altro, è una confermazione, non solo per attestare e stabilire un fondamento tra di voi, ma anche per elevare di grado, si comprende dal discorso. Ciò significa che ogni qualvolta un sacerdote, viene elevato di grado deve ripetere il rito, perchè questa elevazione di grado sia effettiva, altrimenti non conta nulla. 


Un fondamento essenziale fondamentale, 
senza di questo nessuno è sacerdote!!!!

Penso che sia quasi un gesto "magico" cioè intriso di potere divino, in sostanza avendo Gesù fatto per primo, esso lo ha mediante i suoi apostoli trasferito a tutti i suoi sucessori, essendo ognuno di essi che ha ricevuto allo stesso modo questa lavanda dei piedi, tutti al pari avevano potere di dar lo stesso potere, non solo Pietro, tutti gli apostoli in egual modo, questo sottolinea ancora una volta che non vi era affatto un solo primo, ma tutti erano egualmente primi. 

Tutti i riti che la chiesa si creata, per darsi i sacerdoti, non sono nulla a confronto con questo, questo rito,  il vero ed unico FONDAMENTO che stabilisce per diritto divino il sacramento sacerdotale, non c'è altro!  

Specifico un altra cosa, la chiesa sbaglia amministrare questo rito a tutti, perchè così facendo, secondo la volontà di Gesù, che è volontà sopra la chiesa, fate ben attenzione a quanto sto dicendo, in pratica i sacerdoti rendono un uomo o donna che sia, sacerdote anche se non sanno quello che fanno, perchè questo è il vero rito per da potere a chi la chiesa desidera far divenire parte di Cristo cioè fondamento e quindi della stessa. Niente altro è superiore a questo per trasmettere il potere di Cristo, mediante l'acqua che lava, ma al tempo stesso trasforma l'essere in fondamento cioè parte con Cristo!!!!   

Ricordate che Cristo non dice nessuna parola mentre fa questa operazione, lava solo i piedi, questo significa che non servono parole, è il gesto che conta, ma fatto da un sacerdote. E questo rito può essere fatto in qualsiasi momento, non c'è una data specifica, però posso dire che il miglior giorno della settimana è il Sabato, non la domenica, dato che Gesù operava spessissimo di Sabato i suoi prodigi. 

Fintanto che la chiesa non capisce questo concetto che è di straordinaria importanza per la chiesa, consiglio a tutti gli uomini di farsi lavare i piedi da sacerdoti, perchè così per lo meno senza saperlo la chiesa sparge nel mondo altri sacerdoti a sua insaputa, purtroppo devo dire che l'ignoranza non vige solo tra gli uomini del mondo, ma anche tra quelli che si credono grandi teologi e magari poi l'uomo li ha anche santificati. 

Quando lo Spirito Santo non parla da sé indipendentemente dalla volontà dell'uomo, ecco che l'uomo afferma le sue volontà e le fa legge. 

Se un sacerdote non riceve questo genere di consacrazione-rito dell'acqua non è un sacerdote come volle Cristo!  Ma è e rimane solo sacerdote per la chiesa, quindi non dispone del vero potere di Cristo. 



Aggiungo come m'è stato detto e chiesto da Nostro Signore Gesù il Cristo di aggiungere quanto segue: 


riferimento link. 18 settembre 2016, ore 19:00

Oggi Gesù mi ha comunicato quanto segue.

"Caro figlio ascoltami:


L'uomo con la sua piccola intelligenza pensa di sapere quello che Io ho fatto in mezzo al popolo e ai miei Apostoli, non tutto lo compresero nemmeno i miei apostoli che era investiti dal Mio Santo Spirito, e voi che non lo siete volete sapere più di loro? Andate giudicando la Mia parola con la vostra piccola mente senza l'opera santa del Mio Santo Spirito.

Voglio rendere più perfetto quanto sotto l'ausilio del Santo Spirito hai scritto sull'elezione dei miei Apostoli e futuri sacerdoti, integralo nel testo, della mia parola.

L'investitura a capo della chiesa non deve venire per volontà di un'assemblea formata da non eletti, ma solo come Io li elessi. Se avessi eletto un primo, durante la lavanda dei piedi, avrei fatto il rito dell'acqua solo ad uno, non a tutti, mentre tutti erano degni della mia volontà alla pari, nello stesso modo, perché volli così. Dopo la mia resurrezione, gli apostoli si diedero un capo tra loro, investendolo come feci Io, verso di loro, ma non fu mia la volontà, ma loro. Per cui, anche la chiesa che ha i suoi ministri(apostoli) può far lo stesso. Anzi il vicario regnante deve indicare il suo successore finché è in vita.

Ma se nessun ministro che non abbia ricevuto l'elezione mendiate il rito dell'acqua(la lavanda dei piedi) per Mia volontà può essere sacerdote, vescovo, ne può salire in grado. Inoltre colui che venisse eletto a capo dei miei ministri, deve a sua volta lavare i piedi a chi chi lo ha eletto, per confermali e l'elezione non deve essere segreta, tutti devono sapere chi lo vuole e chi no! Questa è la Mia Volontà perché Io sono stato mandato dal Padre Celeste e la mia parola è legge!



Come i vegliardi riconoscono la Mia deità nel Padre, nel Figlio, nella Spirito Santo, Madre, i vescovi devono riconoscere il loro vicario per Mia volontà, ma Voi siete uomini e tra uomini non ci si inchina, non ci si inchina ai re della terra, perchè anch'essi sono uomini mortali, non  dei.

Non intristite i vostri cuori, per quanto vi ho detto, perchè il mio giudizio non sia duro con voi. Se, Io che sono Dio con Dio, mi sono chinato ai miei apostoli, per renderli parte di Me, voi dovete chinarvi tra di voi, per divenir parte di Me, chi è in alto s'inchini a chi è in basso, se volete essere come io vi ho detto, servi utili a Me. Non siete qui per vostra volontà, ma per Mia se fate quanto vi ordino. L'uomo in ogni ordire e grado ama sentirsi grande e porsi ai primi posti, il suo cuore si sente grande e s'inorgoglisce quando riceve una nomina, ma chi non si pone come ultimo non entrerà nel Regno dei Cieli.

Riconoscetemi quale Sommo Re e io vi riconoscerò mie Apostoli, e vi darò quanto vi è utile e giusto per rendere grande l'opera del Padre Mio Celeste.



Caro figlio non temere, continua a spargere la mia opera ti sarò sempre vicino, manderò a te tutto quello che ti è utile, avrai sempre la mia parola, sempre le mia protezione, sia chi è nel bene, che, chi è nel male sa mediante te la mia volontà. Ora specifica.

Chiama sempre la mia Santa Madre come tua madre, essa e lo Spirito Santo ti saranno vicini."

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


LE DATE DI PUBBLICAZIONE SONO IMPORTANTI.

sabato 17 settembre 2016

LEGGETE LE DATE  DI PUBBLICAZIONE  PRIMA DI PARLARE!

Vorrei dire una cosa.
Un amica gentilmente su facebook mi ha mandato un link ad una pagina di Antonio Socci, C’è il vero Gesù nei vangeli aramaici
Dicendomi che un certo il discorso sulla lavanda dei piedi che io prima tra tutti ho fatto, lo avrebbe detto prima Socci, al che sono rimasto perplesso, sono andato a vedere e cosa ho trovato?
Prima di tutto, il caro Socci molto furbamente, ha inserito in questo testo, scritto molto bene, su temi relativi all’interpretazione errata di alcune parti dei vangeli, una frase quasi avulsa dal resto del testo,  buttata lì solo per accreditarsi un certo discorso, un merito che non ha,  senza nessuna interpretazione del testo stesso, come abbia dedotto questa cosa, non si sa, non c’è scritto nulla di nulla…
 
” Impressionante anche il momento in cui Gesù lava i piedi ai suoi amici, investendoli del potere sacerdotale: egli manifesta loro “la sua contentezza, poiché, grazie a loro, potrà morire nuovamente, bere di nuovo il calice che bevette sul calvario”.
Ma lo tradisce la data di pubblicazione, dato che Socci non è un profeta, e lo Spirito Santo non gli parla ne sono sicuro. Anche perchè lo Spirito Santo non parla ai furbi.
Ecco come i furbi poco corretti si avvantaggiano rispetto a coloro che con tanta fatica e con dedizione e onesta specialmente gratuitamente donano, tutto al mondo per il bene dell’umanità, ma ovviamente Socci che si crede un eccellente cristiano si comporta come tutti gli agli furbi, evidentemente lui crede che la legge del Signore vale solo per i deficienti e non per i furbi…ma in questo fa un grosso errore, perchè anche se è andato dal prete a confessarsi ma la sua confessione è nulla, perchè il danno rimane scritto in quella pagina, per cui il peccato è ancora sotto gli occhi di tutti e sopratutto è ancora fisso a lui, non viene  cancellato finché non si rimedia, caro Socci lei non sa un tubo nemmeno della volontà di Dio. Almeno avesse messo il link dove ha preso la frase, ma siccome non vuole essere da meno di un pinco pallino che gli da alquanto fastidio, ovviamente bisogna accreditarsi meriti che non si ha. Non dica di essere cristiano perchè questo comportamento non è di un cristiano.
 
Quindi come si può vedere da due articoli il mio risale al  17 gennaio 2015, mentre la pubblicazione di A. Socci è fatto il 13 maggio 2015 ben 4 mesi dopo…si comprende subito da chi e dove ha tratto questa frase, perchè non c’è nessuno altro in rete che ha scritto questo. 
 
 
” Impressionante anche il momento in cui Gesù lava i piedi ai suoi amici, investendoli del potere sacerdotale: egli manifesta loro “la sua contentezza, poiché, grazie a loro, potrà morire nuovamente, bere di nuovo il calice che bevette sul calvario”.
 
E la gente come lobotomizzata gli credono, io dico che il mondo sta andando molto male, proprio perchè anche i cristiani che si dicono veri, sono invece ben poco veri e tutti pronti a fregare tutti. Ecco che satana ha preso la mente e il cuore di tutti specie di chi prima pareva santo e oggi non lo è più, sarà sempre peggio, man mano che il tempo avanza, i veri credenti saranno sempre meno. Quello che oggi la fa da padrone sono i soldi che tintinnano nelle mente della gente, la disonesta dilaga.
LA GENTE prima di leggere i testi  farebbe bene accertarsi della data di pubblicazione di questi e comparare le due o più date per vedere e verificare chi ha scritto per primo, è quello che conta non è il nome altisonante del vip, ma la data di pubblicazione del testo. Anche perchè si evitano malumori inutili.